Le lacrime del bimbo italiano sfrattato che non vuole lasciare casa agli immigrati

Le lacrime del bimbo italiano sfrattato che non vuole lasciare casa agli immigrati

Condividi la notizia sui social
loading…


Le lacrime del bimbo italiano sfrattato che non vuole lasciare casa agli immigrati

A Roma, capitale d’Italia, un bambino disabile italiano piange, perché il sindaco lo caccia di casa per fare posto ad immigrati. Che schifo. Che vergogna per chi lo ha fatto ma anche per noi che non reagiamo a questa sostituzione etnica

GUARDA IL VIDEO: CLICCA QUI

L’unico che si è opposto a questo atto di eversione etnica è stato il rappresentante locale di CasaPound, Luca Marsella. Che per questo è stato minacciato di arresto.

loading…


Viviamo l’epoca della perversione. In cui si indaga un ministro perché blocca l’invasione e un politico perché tenta di impedire lo sfratto di un bambino .

Perché non è tollerabile che un bimbo italiano debba piangere perché la sua casa finisce ad un immigrato.

loading…


Navigando sul sito "TG Quotidiano" acconsenti all'utilizzo dei cookie Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

loading...