Merkel rimpatria 40mila clandestini algerini, ma per l’UE la Germania non è razzista

Merkel rimpatria 40mila clandestini algerini, ma per l’UE la Germania non è razzista

Condividi la notizia sui social
loading…


Merkel rimpatria 40mila clandestini algerini, ma per l’UE la Germania non è razzista

La Merkel rimpatria 40 mila migranti in Algeria (ma lei non è razzista)

In visita ad Algeri, la cancelliera tedesca ha annunciato che respingerà i nordafricani a cui è stato negato il diritto d’asilo, con l’accordo del premier locale

ALGERI – Anche la Germania procede ai suoi rimpatri: ma nel caso della Merkel, a differenza di Salvini, nessuno si straccia le vesti o grida al razzismo. E pensare che sono parecchie decine di migliaia gli algerini a cui Berlino ha negato il diritto d’asilo, e che quindi saranno rimpatriati nel loro Paese d’origine.

loading…


Accordo per i respingimenti
L’Algeria, del resto, è pronta ad accogliere tutti i suoi cittadini in situazione irregolare in Germania: lo ha assicurato il Primo ministro algerino Ahmed Ouyahia in occasione di una visita ufficiale della cancelliera tedesca Angela Merkel. «Vi confermo che l’Algeria recupererà i suoi figli, che si tratti di 3 mila o di 5 mila»algerini, ha affermato Ouyahia in una conferenza stampa congiunta ad Algeri con Merkel. In realtà, secondo le stime dello stesso premier nordafricano, sarebbero ben 40 mila i migranti che la Merkel è pronta a rimpatriare in Algeria, che nello stesso incontro con i giornalisti ha definito un «Paese sicuro». L’unica riserva di Ouyahia è quella di poter procedere alla «identificazione» della nazionalità.

loading…



 

Navigando sul sito "TG Quotidiano" acconsenti all'utilizzo dei cookie Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

loading...