Coppia italiana vive in quest’auto da 5 anni: ospitiamo 200mila profughi in hotel (FOTO)

Coppia italiana vive in quest’auto da 5 anni: ospitiamo 200mila profughi in hotel (FOTO)

Condividi la notizia sui social
loading…


FONTE

Coppia italiana vive in quest’auto da 5 anni: ospitiamo 200mila profughi in hotel (FOTO)

Vivono da 4 anni all’interno di un’automobile non funzionante parcheggiata nell’area sosta Brughiera Ovest dell’autostrada A8 a Castronno.

Sono due italiani. Lei ha 55 anni e la sua ultima residenza è stata il Comune di Castiglione Olona, lui ne ha 60 ed è “virtualmente” residente a Varese. Vivevano entrambi a Castiglione Olona in una casa in affitto ma quando hanno perso il lavoro è tutto finito.

Vivono all’interno con il loro cane “Sissi”: d’estate si riparano dal caldo con una tettoia improvvisata, d’inverno combattono il freddo con un generatore a benzina posizionato di fianco alla macchina. In una seconda auto, anch’essa non funzionante, hanno stipato le loro cose.

loading…



Le forze dell’ordine hanno segnalato il caso da tempo agli enti locali coinvolti. Ma per loro non c’è posto, non sono sbarcati a Lampedusa.

Entrambi non lavorano, «chi ci dà un posto alla nostra età?», spiegano, ma più che un appello per uno stipendio chiedono un aiuto immediato: «La nostra soluzione potrebbe migliorare se avessimo un piccolo camper».

Tempo fra tra i comuni coinvolti, Castronno, Varese e Castiglione Olona, c’è stato un fitto scambio di comunicazioni per capire come risolvere il problema, ma nulla si era sbloccato.

«Ci hanno offerto un letto in un dormitorio – spiegano i due – ma non possiamo lasciare la nostra cagnolina che per noi è come una figlia».

Ora una soluzione sembra però intravedersi: «Non è un caso facile – spiega il sindaco di Castiglione Olona Emanuele Poretti -, però di recente abbiamo incontrato queste due persone e crediamo di aver individuato un alloggio pubblico residenziale che forse può essere una soluzione. È una possibilità abbastanza concreta e stiamo facendo le ultime verifiche».

E’ intollerabile. L’Italia ospita da anni centinaia di migliaia di sedicenti profughi in hotel sparsi per tutta la penisola, attualmente ne rimangono ancora 171mila, in attesa del taglio di Salvini che, però, avrà effetti a medio termine: ma non c’è posto per gli italiani. Che sono costretti a vivere in macchina: da 4 anni!

In questi 4 anni, quasi 1 milione di clandestini è passato da hotel e case degli italiani. Alcuni hanno ripopolato paesini, come nel caso del fottutissimo sindaco di Riace.

Se avessimo speso i 20 miliardi di euro gettati in hotel per fancazzisti, a favore dei tanti italiani ridotti come questa coppia, avremmo dato casa a tutti loro. E Paolo e Francesca vivrebbero con Sissi sotto un tetto, non dentro un’auto.

loading…


Navigando sul sito "TG Quotidiano" acconsenti all'utilizzo dei cookie Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

loading...